IL TERREMOTO DEL FRIULI

Un terremoto non scuote solo la terra sotto i nostri piedi. Paolo Cossi ci fa vivere le piccole storie quotidiane che hanno fatto da contorno alla tragedia, quegli interminabili 57 secondi che il 6 maggio 1976 si sono portati via quasi mille vite. 

Scheda del libro

Prezzo scontato!
12,75 €

15,00 €

(Sconto del 15 %)

Sceneggiatura e disegni: Paolo Cossi
Caratteristiche: 96 pagine, brossura, bicromia

 

Il 6 maggio 1976 per 57 interminabili secondi una scossa di 6.5 gradi Richter semina terrore e distruzione in Friuli. Quasi un migliaio i morti e un tessuto economico, sociale e geologico completamente distrutto.
Paolo Cossi, friulano, consegna un lavoro di grande spessore umano che non si limita solo a raccontare il terremoto, ma ce lo fa vivere con le piccole storie quotidiane di quelli che sono i protagonisti di questa storia: gente comune, con i loro guai, i loro piccoli tradimenti, sotterfugi, le viltà di cui solo gli essere umani sono capaci. Perché un terremoto non scuote solo la terra sotto i nostri piedi, ma soprattutto le nostre anime fragili.

“Non ero ancora nato il 6 maggio del ’76.
Non c’ero quando la natura è impazzita di colpo.
Non c’ero quando le chiese, le case e le strade si sono confuse in un’enorme tomba di macerie.
Non c’ero quando le mani, prese dalla disperazione, scavavano per ritrovare i parenti.
Io ancora non c’ero. Ma ho ereditato dei racconti.”
Paolo Cossi, Per i parenti delle vittime

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Solo gli utenti registrati possono inserire un nuovo commento.

Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Ordina

PayPal

Cerca